Perché chiedere un preventivo di finestre può essere un grande errore?

perchè chiedere un preventivo di finestre può essere un grave errore?

Perché se hai bisogno di nuove finestre chiedere un preventivo, invece che aiutarti nella scelta, ti può complicare la vita?

Qualche giorno fa ho incontrato un cliente in showroom, lo chiamerò Marco (nome di fantasia)

Marco mi racconta che deve ristrutturare la casa che è della sua famiglia, si tratta di una ristrutturazione importante con parecchi lavori da fare. I lavori devono cominciare a breve ma lui ha le idee molto confuse.

Arriva da me e mi dice, senza che io glielo chieda, di avere già parecchi preventivi (più di dieci) ma di non avere le idee per niente chiare. Anzi, è ancora più confuso di quando ha cominciato la ricerca mesi fa.

Mi racconta che ultimamente passa i vari week end a controllare i preventivi, chiedere varianti e cercare informazioni su internet per chiarirsi le idee.

A quel punto cerco di approfondire per capire bene quali richieste ha fatto ai vari fornitori e che informazioni ha acquisito.
(E’ così che normalmente lavoro, faccio domande per capire al meglio le esigenze del cliente che mi sta davanti.)

Mi dice che alcuni preventivi li ha richiesti via mail.
Navigava alla ricerca di aziende della sua zona, e trovate alcune che gli interessavano ha inviato loro una richiesta. Ha indicato le misure da progetto e qualche indicazione sommaria del materiale o delle caratteristiche alle quali era interessato basandosi principalmente sul capitolato che aveva predisposto il progettista.

Alcune aziende lo chiamano per chiarimenti, altre non rispondono e altre ancora gli chiedono di fissare un appuntamento.

Nel frattempo naviga ancora in internet e trova tantissime informazioni, opinioni, pareri..

Legge pareri discordanti sulle finestre in legno (che era la scelta che aveva fatto inizialmente insieme al progettista), si informa quindi anche sugli altri materiali e la confusione comincia a crescere.

Arrivano i primi preventivi di finestre in legno, richiama le aziende e chiede anche una variante per finestre in legno-alluminio (ha letto infatti che è la soluzione migliore se si vuole evitare la manutenzione)

Poi si reca agli appuntamenti negli showroom con le altre aziende e qui ha modo di vedere dal vivo finestre di tutti i materiali e di tutti i modelli.
I venditori gli mostrano ogni possibile modello, in particolare i più nuovi, altamente isolanti, super tecnologici e moderni.
Gli mostrano sezioni di finestre, gli parlano di nottolini, di scontri antieffrazione, di isolamento Uw, di valore g e di guarnizioni in epdm.
Gli parlano anche di posa in opera e falsi ma ammette che si perde e non riesce a seguire bene il discorso.

Terminata la visita rimangono d’accordo che gli faranno avere via mail un preventivo di finestre in legno, con variante per il legno allumino e anche un preventivo di pvc (perché ancora non sapeva qual era il materiale giusto per lui).
Inoltre, visto che nel frattempo erano state apportate modifiche al progetto, richiede i preventivi con le misure aggiornate.

Esce dagli showroom e l’unica cosa che si ricorda è quella tinta bellissima che ha visto e che sicuramente sarebbe piaciuta a sua moglie, del resto si ricorda ben poco, gli frullano in testa tanti nomi e tante sigle ma la confusione regna sovrana.

Si ricorda allora di avere dei cataloghi…ma leggendoli ritrova ancora le stesse parole del venditore. Li chiude e attende fiducioso i preventivi.

Arrivano anche gli altri preventivi, anche questi con 3 diverse soluzioni (legno. Legno-alluminio e pvc) oltre a varianti relative ad accessori e optional che sono stati considerati a parte. In più alcuni riportavano le misure iniziali del progetto, altre le misure aggiornate.

A quel punto si rende conto di avere una marea di possibilità, tante soluzioni, tantissimi prezzi ma di non sapere assolutamente cosa vuole!

Dopo questo suo racconto , gli chiedo “ma tu come immagini le tue nuove finestre?

A quel punto, decisamente emozionato, comincia a raccontarmi di come sarà la sua casa, mi mostra immagini e spunti che ha trovato online, mi mostra come sarà la nuova cucina.
Parliamo del suo stile di vita, delle sue esigenze, abitudini e priorità.
Parliamo del budget e di tutti gli altri lavori che dovrà effettuare.

Alla fine, solo alla fine, parliamo dei prodotti e giungiamo insieme a quella che potrebbe essere la soluzione migliore per lui.

Ci salutiamo e restiamo d’accordo che avrei preparato la nostra proposta, un piano dei lavori per la sua ristrutturazione. Naturalmente ci siamo accordati per incontrarci una seconda volta e vedere insieme il piano dei lavori.

Come lavoro io?

Ti ascolto, faccio domande e prendo appunti. (Lo faccio per capire quale potrebbe essere la soluzione migliore per te.)

Non ti confondo parlandoti di tutte le possibili soluzioni, di tutti i materiali e di tutti gli accessori possibili, complicherei solo le cose! Mi concentro invece solo sulle tue esigenze e richieste. Chiarisco i tuoi dubbi e ti spiego a cosa dovresti fare attenzione.

Preparo poi un piano dei lavori specifico per le tue esigenze. Da me non riceverai tre preventivi e dieci varianti ma una sola proposta, quella migliore per te!

Non dovrai impazzire per capirci qualcosa, il piano dei lavori sarà molto chiaro e cucito su di te!

Cosa è successo invece a Marco?

Marco si è ritrovato con tantissime proposte e con una grande confusione.

Pensava che chiedere un preventivo lo avrebbe aiutato invece gli ha complicato la vita.

Lui non aveva le idee chiare su quali fossero le sue priorità, non sapeva bene cosa voleva dalle sue nuove finestre (protezione, isolamento, sicurezza..).

Inoltre nessun venditore che aveva interpellato si era preoccupato di chiederglielo.

Si era limitato quindi a chiedere preventivi per tutte le possibili soluzioni sperando di trovare quella giusta una volta che aveva davanti le varie possibilità.

Invece, con le idee poco chiare, non era assolutamente in grado di capire se quel prodotto o quell’azienda facessero al caso suo.

Cosa fare allora prima di chiedere un preventivo?

  • Cerca di capire le tue esigenze e priorità. Cerchi finestre che ti proteggano dal freddo? Vuoi finestre di design, tecnologiche o vuoi sentirti sicuro in casa?
  • Una volta che hai le idee più chiare cerca le aziende che possono fare al caso tuo. Cerca di capire, attraverso il loro sito e i materiali che mettono a disposizione, se il loro approccio può risolvere i tuoi problemi e rispondere alle tue esigenze.
  • Fissa un appuntamento e parla con i serramentisti che hai selezionato. Cerca di capire se dal colloquio e dalla consulenza saranno in grado di proporti la soluzione migliore per te

———-

Vuoi evitare di complicarti la vita e ritrovarti confuso come Marco?

Allora la nostra consulenza fa al caso tuo!

Se anche tu vuoi avere da subito le idee più chiare, risparmiare tempo prezioso e fare una scelta consapevole la soluzione è la nostra consulenza FinestreinPosa!

Compila il modulo qui sotto e ti ricontatteremo entro 24 ore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.