Aiuto devo cambiare gli infissi! Guida con immagini alle diverse tipologie di posa

finestra posata in appoggio

Come si fa a capire la differenza tra posa in sovrapposizione, posa in appoggio, posa su controtelaio..?

E’ possibile vedere dei disegni per capire come saranno le finestre sostituite?

Nell’articolo precedente ti ho parlato delle diverse tipologie di posa per la sostituzione delle finestre, so che era un articolo con disegni tecnici un po’ difficili da comprendere a prima vista.

Per questo motivo in questo articolo ti voglio mostrare con disegni tridimensionali come potrebbe apparire una finestra dopo la sostituzione

Mettiamo il caso di dover sostituire una finestra come questa che vedi sotto: si tratta di una finestra a due battenti della misura 120×150 (misura luce architettonica cioè la misura del muro all’esterno)

La vecchia finestra come vedi ha profili molto sottili ed è  murata.

Ha anche il cassonetto tradizionale con all’esterno la guida dell’avvolgibile.

vecchia finestra murata
vecchia finestra murata

Vista dell’angolo inferiore esterno. si vede come il telaio è nascosto ai lati e visibile solo sotto.

Se la finestra qui sopra viene sostituita con una nuova le situazioni possono essere queste:

Posa in sovrapposizione o posa in luce

finestra in sovrapposizione

Già ad occhio nudo si vede la differenza tra le due finestre. I vetri sono decisamente più stretti e il profilo della finestra è molto più visibile, sia dall’interno che dall’esterno

finestra in sovrapposizione vs vecchia finestra

All’esterno è ben visibile quanto profilo in più c’è rispetto alla situazione iniziale.

Cosa significa questo per te?

  • Profili della finestra più visibili e visivamente poco piacevoli
  • Vetri più stretti: meno luce in casa, meno apporto solare in inverno

Posa in appoggio o “davanti” o “a ridosso”

Anche in questo caso rimane il vecchio telaio ma la finestra viene posizionata più all’interno del foro finestra con lo svantaggio che si riduce lo spazio del davanzale.

Il sistema è sicuramente molto rapido e “indolore” per chi ci abita ma non è sempre la soluzione migliore. Almeno, a differenza della posa in sovrapposizione, non si riduce la luce..

Come vedi dai disegni sotto, lo svantaggio è soprattutto estetico.

Esternamente va coperto il vecchio telaio e anche il punto dove appoggiava la finestra. Lo si deve fare con una barretta in alluminio e un coprifilo che alla vista non è sempre piacevole…

finestra in appoggio
finestra posata in appoggio

Dall’esterno si vede il profilo che corre sia sui lati che sul davanzale. Può essere di diverse colorazioni ma risulta comunque visibile.

Posa con taglio o rimozione del telaio murato

Queste due soluzioni, seppur diverse l’una dall’altra, le ho considerate insieme perché sono entrambe valide e appaiono simili visivamente.

In questo caso si eliminano gli svantaggi delle due soluzioni precedenti:

  • non si riduce la luce
  • non si riduce il davanzale
  • non ci sono brutti e ingombranti coprifili
finestra in sovrapposizione e finestra con rimozione vecchio telaio

A sinistra la vecchia finestra, al centro la finestra montata in sovrapposizione e a destra la finestra posata con rimozione del vecchio telaio.

A occhio nudo si vede quanta superficie vetrata si riesce a recuperare sia ai lati che in alto.

finestra in sovrapposizione vs finestra con rimozione vecchio telaio

Dall’interno si vede la diversa grandezza del coprifilo che, nella versione in sovrapposizione, è molto più largo perchè deve coprire il vecchio telaio.

finestra in sovrapposizione vs finestra con rimozione vecchio telaio

Attenzione!

In questo articolo ti ho parlato di 3 tipologie di posa, le più diffuse, per la posa in sostituzione.

Ma i casi potrebbero essere tantissimi e ogni situazione va analizzata e studiata a sé.

Questi sono solo tre esempi ma le combinazioni (finestra, zanzariera, oscurante) possono essere tantissime e ognuna apparirà in modo diverso.

Per questo è importante progettare anche in caso di sostituzione e usare questi strumenti (rendering, disegni) per capire realmente se si ridurrano le aperture, se si ridurrà il davanzale, come sarà al finestra dentro o fuori.

Con il nostro sistema FinestreinPosa potrai vedere le tue nuove finestre prima di realizzarle e vederle come realmente saranno.

Se vuoi saperne di più sul nostro sistema e su come possiamo progettare le tue finestre contattaci.

Compila il form che trovi qui sotto e ti ricontatteremo entro 24 ore!

Trattamento dei dati

Acconsento al trattamento dei dati D. Lgs 196/03*

3 pensieri su “Aiuto devo cambiare gli infissi! Guida con immagini alle diverse tipologie di posa

  1. Andrea Paolo dice:

    Sono un posatore professionista, dal 1980. Ho visto di tutto, e per vari motivi anche forzati da alcuni fattori ho posato finestre in sovrapposizione, (poi con problemi), ma dal 2005 ho deciso per principio di posare le finestre sempre smontanto il vecchio, in qualsiasi situazione anche con intervento murario e le cose sono decisamente cambiate. Non ho avuto più nessun problema ne di infiltrazione acqua, ne di spifferi, ne di condensa. Il mio consiglio è sempre quello di smurare tutto.

    • Valentina Sartori dice:

      Certo Andrea, poter smurare tutto è il lavoro che da maggiori sicurezze ma non è sempre possibile, ci sono comunque casi nei quali vanno affrontate soluzioni diverse. L’importante è che alla base ci sia un progetto di posa e una posa qualificata. Questo è un articolo per mostrare al cliente come comunque potrebbero apparire le sue nuove finestre nelle varie soluzioni che spesso gli vengono proposte.

  2. stefano dice:

    Buon Pomeriggio.
    Sono Rivenditore con servizio di posa dal 1990, quindi qualcosa di esperienza cantieri c’è.
    Concordo sul fatto che ogni lavoro è un capitolo a se e va studiato per poi essere relazionato al cliente.
    Ahh. NO GRATIS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.